STUDIO/FIRM

🇮🇹 Facchin Studio Legale è uno studio professionale legale di alto profilo, competente ed esperto nel diritto civile, commerciale e societario, amministrativo, dell’immigrazione, tributario. Opera presso tutte le giurisdizioni del Triveneto. È rappresentato dal titolare, Avv. Nicola Facchin, iscritto dal 2008 all’Ordine degli Avvocati di Venezia.

🇬🇧 Facchin Studio Legale is a high-end law firm based in Venice, Italy, delivering specialized legal assistance in civil, corporate and tax cases, as well as in administrative and immigration cases. Managed by founder Avv. Nicola Facchin, operating in Northern Italy. Open and available for national and international collaboration.

FACCHIN LAWBLOG

Laureato con lode in Giurisprudenza nel 2002 presso l’Università degli Studi di Ferrara con tesi in diritto societario e dei mercati finanziari su Le offerte pubbliche di acquisto, Nicola Facchin è Specialista nelle Professioni Legali, in virtù di Diploma conseguito a pieni voti presso l’Università degli Sudi di Padova nel 2005, con  tesi in diritto societario intitolata Scioglimento e liquidazione delle società di capitali. Cultore del diritto commerciale nell’Università degli Studi di Ferrara, è autore di oltre trenta pubblicazioni, scientifiche e divulgative, in materia commerciale, societaria e finanziaria, nelle riviste Contratto e impresa, Impresa commerciale industriale, Obbligazioni e contratti, Fisco ed è coautore del Commentario delle Società, curato dal Prof. Giovanni Grippo, edito da Utet nel 2009. Ha partecipato con successo al Wake Forest University School of Law Summer Program in Comparative Law, Comparative Company Law – Summer 2001, programma curato dal Prof. Alan Palmiter della WFU School of Law, organizzato in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Esercita la professione di avvocato dal 2008, dopo importanti esperienze maturate come funzionario presso l’Ufficio legale dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e come funzionario assegnato al Team legale presso l’Ufficio di Treviso dell’Agenzia delle Entrate.

Interesse sociale nella società per azioni: teoria istituzionalista e teoria contrattualista

Il dibattito sull’interesse sociale storicamente nasce e si sviluppa per dare risposta ai problemi posti dallo sviluppo della grande impresa, prevalentemente organizzata nella forma della società per azioni, nella quale la proprietà è dissociata dal controllo e il potere di pianificazione, devoluto agli organi direttivi, ha i caratteri del potere politico. In questo quadro, s’impone, …

Amministratori esterni ed interesse sociale nella società per azioni [Preview]

Per amministratori «esterni» nella società per azioni s’intendono gli amministratori non legati alla società, ai suoi amministratori esecutivi o agli azionisti titolari della maggioranza delle azioni con diritto di voto. Tra gli amministratori esterni, si distingue tra amministratori non eletti dall’assemblea generale degli azionisti; amministratori di minoranza; amministratori indipendenti. Il ruolo degli amministratori esterni nella …

La responsabilità verso la società degli amministratori di s.p.a.

La responsabilità degli amministratori verso la società. Conformemente al criterio generale posto dall’art. 1176, comma 2°, c.c., nell’adempimento delle obbligazioni ad essi imposte, gli amministratori devono usare la diligenza richiesta dalla natura dell’incarico e dalle loro specifiche competenze. Gli amministratori inadempienti sono responsabili, innanzitutto, verso la società dei danni derivanti dall’inosservanza dei loro doveri. Si …

FACCHIN CURRICULUM VITAE

TITOLI DI STUDIO ED ACCADEMICI

Diploma di Maturità Scientifica, conseguito nel 1998 presso il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di San Donà di Piave con il voto 60/60

Wake Forest University School of Law Summer Program in Comparative Law, Comparative Company Law Summer 2001 – Docente Prof. Alan Palmiter

Diploma di Laurea in Giurisprudenza, conseguito nel 2002 presso l’Università degli Studi di Ferrara con il voto 110/110 e lode – tesi di laurea dal titolo Le offerte pubbliche di acquisto – Relatore Prof. Giovanni Grippo; Correlatori Prof. Vincenzo Cariello, Dr. Andrea Lolli

Diploma di Specialista nella Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, conseguito nel 2005 presso l’Università degli Studi di Padova con punti 70/70 – tesi dal titolo Scioglimento e liquidazione delle società di capitali – Relatore Dr. Carlo Bordieri, Notaio in Jesolo

Cultore del Diritto commerciale nell’Università degli Studi di Ferrara (2002)


TITOLI PROFESSIONALI

Avvocato (dichiarato idoneo alle prove scritte ed orali degli esami per l’abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato – sessione 2006), dall’1 settembre 2008 iscritto all’Albo degli Avvocati dell’Ordine di Venezia


ESPERIENZE FORMATIVE, LAVORATIVE E PROFESSIONALI

Corso di Informatica giuridica, tenuto dal Dr. Nicola Lucchi presso l’Università degli Studi di Ferrara (2001-2002)

Scuola di Notariato del Triveneto in Padova (2002-2004)

Servizio come funzionario – assunto per concorso pubblico – presso la Sezione Affari Generali e Legali della Divisione Affari Istituzionali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (2007)

Servizio come funzionario – assunto per concorso pubblico – presso l’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Treviso, assegnato al Team Legale, con compiti di difesa dell’Agenzia dinanzi alle Commissioni Tributarie (2007-2008)

Scuola di Dottorato in Diritto delle società e dei mercati finanziari presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna – XXIII ciclo (2008-2011)

Corso di formazione per Mediatori di controversie civili e commerciali, organizzato dalla Camera Arbitrale di Venezia (2012)


CONOSCENZE LINGUISTICHE

italiano – madrelingua | inglese – livello ottimo | tedesco, bulgaro – livello scolastico


RAPPRESENTANZA E DIFESA DI ENTI PUBBLICI

Rappresentanza ed assistenza del Comune di Jesolo in vari procedimenti dinanzi alle giurisdizioni civili ed amministrative.


CONCORSI E SELEZIONI

Vincitore del Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto a tempo indeterminato di categoria D – area amministrativa gestionale – posizione economica D1, presso la Sezione Affari Generali e Legali della Divisione Affari Istituzionali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, di cui al D.D.A. n. 881 prot. n. 26034 del 29/09/2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IV serie speciale n. 77 del 10/10/2006

Vincitore della Selezione pubblica per l’assunzione con contratto di formazione e lavoro di 500 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria presso l’Agenzia delle Entrate, di cui al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot. n. 32611/2007 del 28 marzo 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, IV serie speciale n. 28 del 6 aprile 2007

Vincitore, con assegnazione di borsa di studio finanziata dall’Università, del Concorso per l’ammissione al XXIII ciclo del Dottorato di Ricerca in Istituzioni, Mercati e Tutele: Indirizzo “Diritto delle società e dei mercati finanziari” presso l’Università di Bologna – Alma Mater Studiorum, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, IV serie speciale, n. 66 del 21.08.2007

FACCHIN PUBBLICAZIONI

  1. Rilevanza dell’operazione di fusione-scissione nella disciplina dell’opa, in Contratto e Impresa, 2003, p. 838 
  2. Il controllo nella società per azioni: concorrenza tra modelli, in Contratto e Impresa, 2004, p. 357 
  3. Trasferimento di quota di s.r.l.: iscrivibile nel registro delle imprese la domanda di accertamento della simulazione, in Obbligazioni e Contratti, 2008, p. 819
  4. L’analisi di Assonime sullo stato di attuazione del Codice di Autodisciplina delle società quotate, in Obbligazioni e Contratti, 2008, p. 933 
  5. Commento agli artt. da 2251 a 2312, da 2363 a 2379-ter, 2388, da 2390 a 2396, da 2409-octies a 2409-noviesdecies, da 2484 a 2496, in Commentario delle società, a cura di Giovanni Grippo, Torino, 2009 
  6. Le imperfezioni del mercato finanziario. Riflessioni su alcune problematiche sollevate dal caso Enron, in Impresa commerciale industriale, 2002, 6, p. 1041 
  7. Rilevanza dei modelli riorganizzativi sul piano dei mercati finanziari: il caso del Gruppo Banca di Roma, in Impresa commerciale industriale, 2002, 7-8, p. 1234 
  8. Profili generali della riforma societaria. La deliberazione dell’assemblea di società di capitali. Invalidità e verbalizzazione. Diritto effettivo e novità della riforma, in Impresa commerciale industriale, 2003, 4, p. 640 
  9. Le fondazioni bancarie attrici del mercato finanziario: controllo ed obblighi informativi, in Impresa commerciale industriale, 2003, 6, p. 1035 
  10. Contrattazione on-line: quali garanzie? Tra armonizzazione comunitaria e disciplina generale del contratto, in Impresa commerciale industriale, 2003, 7-8, p. 1208 
  11. Sottocapitalizzazione. Riforma societaria: la qualificazione dei finanziamenti dei soci alla società, in Impresa commerciale industriale, 2003, 9, p. 1429 
  12. Il Leveraged buy-out nella Riforma del diritto societario. Riflessione generale sul fenomeno. Prima analisi del nuovo art. 2501-bis del codice civile, in Impresa commerciale industriale, 2003, 10, p. 1614 
  13. Cancellazione della società e tutela dei creditori sociali (Nota a Cass., 26 novembre 2002-2 aprile 2003, n. 2637), in Impresa commerciale industriale, 2003, 11, p. 1806 
  14. L’impugnazione della delibera di approvazione del bilancio. Prima e dopo la riforma (Nota a Cass., 25 marzo 2003, n. 4372), in Impresa commerciale industriale, 2003, 12, p. 1999 
  15. Il grande gioco del mercato finanziario. L’industria agroalimentare italiana perde due importanti elementi, in Impresa commerciale industriale, 2004, 1, p. 103 
  16. Ammissibilità del trust “interno” nel nostro ordinamento, (Nota a Trib. Bologna, 30 settembre 2003), in Impresa commerciale industriale, 2004, 1, p. 109 
  17. Conferimenti d’opera e di servizi nella nuova società a responsabilità limitata, in Impresa commerciale industriale, 2004, 2, p. 286 
  18. La garanzia rotativa convenzionale all’esame della Cassazione: il pegno rotativo come il pegno di cosa futura (Nota a Cass., 23 giugno-11 novembre 2003, n. 16914), in Impresa commerciale industriale, 2004, 5, p. 838 
  19. Il controllo nella società a responsabilità limitata. Alcune osservazioni, in Impresa commerciale industriale, 2004, 9, p. 1422 
  20. La rilevanza delle norme sportive nell’ordinamento generale (Nota a Cass., 4 novembre 2003-23 febbraio 2004, n. 3545), in Impresa commerciale industriale, 2004, 11, p. 1785 
  21. L’applicazione delle nuove norme derogabili della riforma alle società di capitali preesistenti (Nota a Trib. Brescia, 31 gennaio 2005), in Impresa commerciale industriale, 2005, 9, p. 1383 
  22. Il procedimento di riduzione del capitale per perdite e informazione del socio nella S.r.l.: art. 2482- bis, comma 2, del codice civile (Nota a Trib. Napoli, 28 dicembre 2004), in Impresa commerciale industriale, 2005, 10, p. 1544 
  23. Il diritto di controllo del socio nella società a responsabilità limitata, in Impresa commerciale industriale, 2006, 1, p. 81 
  24. Warrant azionario: operazioni straordinarie e tutela del portatore (Nota a Trib. Ivrea, 1° settembre 2005), in Impresa commerciale industriale, 2006, 5, p. 809 
  25. Comportamento scorretto dell’intermediario e tutela dell’investitore (Nota a Cass., 31 marzo-29 settembre 2005, n. 19024), in Impresa commerciale industriale, 2006, 7-8, p. 1140 
  26. L’estratto di conto corrente bancario: contenuto ed effetti (Nota a Cass., 11 febbraio-5 aprile 2005, n. 7087), in Impresa commerciale industriale, 2007, 1, p. 78 
  27. Riduzione del capitale per perdite inferiori al terzo (Nota a Cass., 7 ottobre 2005-15 gennaio 2006, n. 543), in Impresa commerciale industriale, 2007, 2, p. 264 
  28. Il nuovo Codice di autodisciplina delle società quotate, in Impresa commerciale industriale, 2007, 4, p. 586 
  29. La legittimazione all’esercizio dell’azione sociale di responsabilità contro gli amministratori di S.r.l. (Nota a Trib. Milano, 12 aprile 2006), in Impresa commerciale industriale, 2007, 4, p. 594 
  30. La responsabilità degli amministratori verso la società (Nota a Trib. Milano, 8 maggio 2006), in Impresa commerciale industriale, 2007, 5, p. 743 
  31. Il rinvio dell’assemblea su richiesta della minoranza: azioni proprie e determinazione delle maggioranze richieste per le deliberazioni dell’assemblea. L’applicabilità della norma transitoria dell’art. 223-bis, comma 3, delle disposizioni di attuazione del codice civile in presenza di una clausola statutaria di rinvio alla legge (Nota a Trib. Roma, 14 giugno 2005), in Impresa commerciale industriale, 2007, 7-8, p. 1061 
  32. Legittimità del conferimento mediante compensazione del credito del socio verso la società (Nota a Trib. Isernia, 29 ottobre 2005), in Impresa commerciale industriale, 2007, 9, p. 1232 
  33. La cancellazione della società dal registro delle imprese, in Fisco, 2008, 28, p. 5072